6 Ore di Monza: secondo tempo nelle qualifiche LMGT-AM

Un minuto, 47 secondi e 950 millesimi: secondo responso della LMGTE Am per Roberto Lacorte, al termine della sessione di qualifica della 6 Ore di Monza. Sulla pista di casa il pilota toscano ha bissato l’ottima prestazione di Portimão dello scorso mese, piazzando però questa volta in prima fila la Ferrari 488 GTE numero 47 del team Cetilar Racing che domani dividerà con Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco puntando a confermare la leadership di classe acquisita grazie alla vittoria messa a segno un mese fa sul circuito dell’Algarve. 

Al termine del turno di prove ufficiali di questo pomeriggio, quella del team Cetilar Racing è risultata la prima tra le vetture di Maranello nella LMGTE Am, chiudendo alle spalle della Aston Martin del poleman Ben Keating (inizialmente al secondo c’era l’altra Ferrari 488 GTE del francese François Perrodo, poi squalificato e retrocesso in ultima fila della griglia).

Il terzo dei sei appuntamenti del Campionato Mondiale Endurance FIA WEC si preannuncia di certo entusiasmante, anche se questa prima parte del weekend non si è rivelata propriamente una “passeggiata” per la squadra emblema del nostro tricolore. Questo a causa di un inconveniente tecnico che venerdì non ha consentito nel primo turno di prove libere di completare più di 16 giri in totale, obbligando gli uomini del team a lavorare ininterrottamente fino a notte fonda. Proficue le altre due sessioni di libere di questa mattina, in cui si è continuato a lavorare positivamente sulla vettura gestita dalla AF Corse.

Altro elemento che certamente non può essere trascurato in questa occasione è quello dell’handicap peso regolamentare conseguente alla vittoria conquistata appunto nel precedente round.

Dopo il podio di Spa-Francorchamps a inizio maggio, quando Lacorte, Sernagiotto e Fuoco hanno subito centrato il terzo posto di classe, ed il primo successo conquistato appunto nella 8 Ore di Portimão, adesso si punta a fare ancora bene; sia per potere poi affrontare con la massima carica la seconda parte della stagione che scatterà ad agosto con la 24 Ore di Le Mans e si concluderà con una doppia trasferta in Bahrain, quanto per rendere una sorta di omaggio speciale al pubblico (che finalmente è tornato ad accedere in autodromo) e ai numerosi sostenitori in generale.

Nella classifica della LMGTE Am, il trio del team Cetilar Racing adesso ha 53 punti, 18 in più dell’equipaggio formato da Giancarlo Fisichella, Francesco Castellacci e Thomas Flohr. Domani il momento della verità, con il via della gara alle ore 12. Diretta su Eurosport 2 fin dalle 11.45, con il commento di Nicola Villani e Marco Petrini.

Cetilar Racing a Monza da leader LMGTE AM nel FIA WEC

A un mese di distanza dalla 8 Ore di Portimão in cui il team Cetilar Racing ha portato al successo di classe la Ferrari 488 GTE numero 47, centrando la prima vittoria in assoluto nel Campionato Mondiale Endurance FIA WECRoberto LacorteGiorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco sono pronti ad affrontare quella che per loro rappresenta senz’altro, assieme alla 24 Ore di Le Mans, la gara più importante di tutta la stagione. 

Monza, sulla pista di casa, questo fine settimana (16/18 luglio), l’equipaggio tricolore ci arriverà da leader della LMGTE Am. Una 6 Ore molto speciale per la squadra “all made in Italy” quella che si prospetta fin d’ora, in un’atmosfera che sarà resa ancora più magica dalla presenza del pubblico che finalmente potrà varcare i cancelli del circuito.

Unica tappa italiana del calendario, la gara brianzola segna il cosiddetto punto di non ritorno del campionato, essendo il terzo dei sei round totali, precedendo di 34 giorni proprio la 24 Ore di Le Mans, a cui Cetilar Racing quest’anno prenderà parte per la quinta volta di fila. Un calendario recentemente rinnovato quello del FIA WEC 2021, con la cancellazione della trasferta del Fuji, inizialmente in programma il 26 settembre e rimpiazzata da una 6 Ore da disputarsi alla fine di ottobre in Bahrain (scenario anche del conclusivo round).

A Monza intanto l’ultima apparizione del team italiano risale al 2019, nell’European Le Mans Series. Dal passato al presente. Quello che racconta un inizio di stagione sicuramente molto positivo per Lacorte, Sernagiotto e Fuoco, al loro primo anno con la Ferrari 488 GTE gestita dalla AF Corse. L’esordio a Spa-Francorchamps, a inizio maggio, e subito il terzo piazzamento di classe. Poi la trasferta dello scorso mese, sul circuito dell’Algarve (dove tra l’altro Fuoco non aveva mai messo piede prima di allora), il terzo miglior tempo di classe ottenuto in qualifica da Lacorte, una gara impeccabile condita da una strategia perfetta ed il sorpasso di Sernagiotto, che intorno alla sesta ora ha definitivamente preso il comando della corsa.
Nella classifica della LMGTE Am, l’equipaggio Cetilar Racing arriva sulla propria pista di casa con 53 punti, 18 in più rispetto al trio Giancarlo Fisichella, Francesco Castellacci e Thomas Flohr, puntando naturalmente a rafforzare il proprio primato.

Per noi questa è una tappa importantissima per diverse ragioni – ha commentato Roberto Lacorte – La prima è che il campionato del mondo Endurance torna in Italia e ciò rappresenta anche un motivo d’orgoglio per un team completamente italiano come il nostro. Poi per il fatto che dopo mesi di totale chiusura al pubblico, per la prima volta ci saranno degli spettatori con cui siamo veramente felici di tornare ad avere un contatto diretto. Inoltre ci presentiamo a Monza da leader e quindi con delle responsabilità importanti e la voglia di continuare a fare bene. Infine questa è la gara che precede la 24 Ore di Le Mans e che si disputa sul circuito sicuramente più adatto per prepararci al “big event” dell’anno“.

La 6 Ore di Monza inizierà venerdì con la prima sessione di prove libere in programma a partire dalle 15.30. Due ulteriori turni sono in programma sabato, con il semaforo verde in corsia box alle 9.30 e alle 14, mentre le qualifiche scatteranno alle 18. Domenica alle 12 il via della gara: 360 minuti di adrenalina pura, con la diretta integrale di tutto l’evento su Eurosport 2 (collegamento dalle 11.45 fino alle 18.30 in Tv e sulla piattaforma “player” con il commento di Nicola Villani e Marco Petrini).

8 Ore di Portimão: cronaca di un trionfo

Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco hanno compiuto sul circuito dell’Algarve un’impresa memorabile, centrando la loro prima vittoria e quella del team Cetilar Racing nel CampionatoMondiale Endurance FIA WEC, trionfando nella LMGTE Am in occasione del secondo appuntamento della serie e in quella che per loro è stata la seconda uscita in gara con la Ferrari 488 GTE numero 47 gestita dalla AF Corse. Una vittoria, quella ottenuta domenica nella 8 Ore di Portimão, che ripaga gli anni di impegno full time da parte di tutti gli uomini della squadra tutta “made in Italy” e che proietta in testa alla propria classe il trio dei piloti Cetilar Racing, che anche grazie al terzo piazzamento conquistato nel round d’apertura della 6 Ore di Spa-Francorchamps dello scorso maggio, adesso vanta 53 punti contro i 35 dell’altro equipaggio Ferrari formato da Giancarlo Fisichella, Francesco Castellacci e Thomas Flohr. Lacorte, Sernagiotto e Fuoco hanno completato una gara impeccabile, dopo che il primo dei tre nella sessione di qualifica di sabato aveva subito esordito con il miglior terzo responso. Una gara che ha visto Fuoco, autore di un eccellente ultimo stint di guida, transitare sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio di 5″830 sulla Porsche guidata da Riccardo Pera. 

A fare bene nell’ordine sono stati anche Lacorte, che ha preso il via mantenendosi fuori dai guai e rimanendo sempre attaccato ai primi, e Sernagiotto, autore di un passo costantemente tra i più veloci che gli ha permesso di portarsi in testa intorno alla sesta ora. “Descrivere ciò che si prova è difficile quanto lo è realizzarlo – ha commentato Roberto Lacorte subito dopo l’arrivo – Questa è una vittoria che sicuramente ci meritiamo, che si meritano tutte le persone che fanno parte del programma Cetilar Racing. Per guadagnarcela tra l’altro abbiamo dovuto lottare fino all’ultimo, senza commettere alcun errore, e per questo direi che è ancora più bella”. 

La cosa che mi fa riflettere è che siamo gli stessi dello scorso anno, con lo stesso impegno di allora – ha aggiunto Giorgio Sernagiotto – La soddisfazione è incredibile. E adesso siamo primi in campionato. “Robi” [Lacorte] tra i Bronze è il top! “Tony Fire” [Fuoco] è al toppissimo e io come Silver direi che me la cavo anche abbastanza bene…“. 

È stato un bellissimo weekend. Ci siamo trovati molto bene con la vettura fin dalle prove libere. Roberto poi ha fatto un’ottima qualifica e anche nel primo stint era il primo dei Bronze – ha concluso Antonio Fuoco – Abbiamo sempre tenuto tutto sotto controllo. Il team ha attuato una strategia perfetta e ha fatto dei pit-stop anche essi perfetti. Al momento siamo tutti molto contenti, però dobbiamo continuare a lavorare e a spingere perché la stagione è ancora lunga”. 

Monza, sulla loro pista di casa, nel prossimo appuntamento del FIA WEC in programma tra un mese nel weekend del 16/18 luglio, l’equipaggio del team Cetilar Racing ci arriverà quindi da leader. Più di così non si poteva chiedere.

8 ore di Portimao: terzo tempo in qualifica per Roberto Lacorte

Terzo miglior tempo della classe LMGTE Am al termine della sessione unica di qualifica per la Ferrari 488 GTE del team Cetilar Racing guidata da Roberto Lacorte. Sul circuito dell’Algarve, che ospita questo fine settimana il secondo appuntamento del CampionatoMondiale Endurance FIA WEC, subito bene la vettura schierata dal team “all made in Italy” e tecnicamente gestita dalla AF Corse, divisa dal pilota toscano con Giorgio Sernagiotto e Antonio Fuoco, che nell’appuntamento inaugurale di Spa hanno centrato lo scorso mese il terzo posto di classe.
Nel secondo turno di prove libere di questa mattina, a mettersi immediatamente in evidenza era stato Fuoco, autore del secondo responso di 1’39″419, a soli 91 millesimi dalla Porsche del Team Project 1 nonostante per lui si trattasse della prima volta in assoluto sul circuito dell’Algarve. Quindi, nella terza e conclusiva sessione è arrivato il quinto crono di Sernagiotto.
Poi, nella qualifica, Lacorte ha staccato 1’40″885 che gli ha permesso di chiudere appunto terzo nella propria classe guidando il plotone delle vetture di Maranello. Un crono che consentirà alla Ferrari 488 GTE numero 47 di Cetilar Racing di avviarsi domani dalla seconda fila della LMGTE Am.
Siamo tutti estremamente soddisfatti di questo terzo tempo – ha commentato Lacorte – Abbiamo fatto una scelta coraggiosa, decidendo di disputare la qualifica solamente con un set di gomme. Risultato: abbiamo comunque completato una buona qualifica e abbiamo risparmiato un treno di pneumatici per la gara. Credo che sia la situazione migliore. La posizione non è tanto importante, ma abbiamo visto che noi ci siamo, la vettura c’è… e siamo lì davanti. Le condizioni per fare bene ci sono insomma tutte. Adesso dobbiamo concentrarci per cercare di mantenere un bel passo in queste otto ore e fare una gara pulita”.
L’appuntamento è per domani, con la partenza della 8 Ore di Portimão alle ore 11 locali, le 12 in Italia, quando sarà possibile seguire in diretta il via della gara e tutte le fasi successive su www.eurosportplayer.it (commento di Marco Petrini e Daniele Galbiati). Dalle 18.30 alle 20.30 collegamento live inoltre su Eurosport 1. La gara potrà essere seguita anche sulla app ufficialedel FIA WEC.

Torna lo spettacolo del FIA WEC con la 8 Ore di Portimão

Cetilar Racing torna in pista e lo fa questo weekend (11/13 giugno) quando affronterà il secondo appuntamento del Campionato Mondiale Endurance FIA WEC che approda sul circuito dell’Algarve per la 8 Ore di Portimão.
Un impegno che Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto Antonio Fuoco affronteranno con una “marcia” in più, galvanizzati dal podio della LMGTE Am ottenuto in occasione della 6 Ore di Spa-Francorchamps che per loro ha segnato l’esordio in gara sulla Ferrari 488 GTE tecnicamente supportata dalla AF Corse.
In Belgio l’equipaggio Cetilar Racing è riuscito a conquistare il terzo posto di categoria, su un totale di 11 equipaggi al via in quella sola classe, con la seconda delle vetture di Maranello al traguardo al termine di un weekend tutto in crescendo in cui l’equipaggio della squadra “all made in Italy” è risalito progressivamente dalla sesta posizione iniziale.
Per il team Cetilar Racing si tratterà della prima volta a Portimão nel FIA WEC, dal momento che la stessa serie nel 2019 e lo scorso anno non vi ha fatto tappa. L’ultima apparizione sullo stesso circuito dell’Algarve per Lacorte e Sernagiotto risale dunque al 2018, nell’European Le Mans Series; gli stessi l’anno precedente, sempre nel campionato continentale, vi avevano conquistato un buon quinto posto, nella circostanza affiancati da Andrea Belicchi, oggi impegnato nel suo nuovo ruolo di coordinatore all’interno del team.
Arriviamo su quella che probabilmente è la pista più impegnativa e tecnica di tutto il campionato, anche in termini di affaticamento fisico e tenuta mentale – ha commentato Roberto Lacorte – Anche il traffico su questo circuito può giocare un ruolo fondamentale, sicuramente molto di più rispetto a Spa che è un tracciato abbastanza lungo. Una sfida nuova per noi nel FIA WEC”.
Il weekend dell’Algarve entrerà nel vivo venerdì con il primo turno di 90 minuti delle prove libere, che proseguiranno sabato con altre due sessioni. Sempre sabato a partire dalle ore 18 sono in programma le qualifiche. Domenica alle ore 11 (le 12 in Italia) il via della gara.
In Italia, dalle 12 alle 20.30 sarà possibile seguire la diretta con il commento di Marco Petrini e Daniele Galbiati su www.eurosportplayer.it. Collegamento live dalle 18.30 alle 20.30 anche su Eurosport 1.

Cetilar Racing subito a podio nella 6 ore di SPA Francorchamps

Debutto in GT e primo podio nel FIA WEC per Cetilar Racing. La 6 Ore di Spa-Francorchamps, primo degli appuntamenti del Mondiale Endurance, si è conclusa con il terzo posto della LMGTE Am per l’equipaggio formato da Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto Antonio Fuoco, protagonisti di una gara tutta in crescendo con la Ferrari 488 GTE EVO tecnicamente supportata dalla AF Corse. Un risultato che segna una pietra miliare nella sfida Cetilar Racing, se si considera che questo era appunto l’esordio per piloti e team nella categoria riservata alle vetture Gran Turismo. Un podio che arriva in quella che per la squadra guidata con enorme passione da Lacorte rappresenta la seconda stagione nel FIA WEC, dopo un anno di LMP2. 
Ieri lo stesso Lacorte era riuscito nelle qualifiche a piazzare il sesto miglior tempo sulle 12 vetture al via nella stessa classe. E proprio Lacorte è stato autore di un primo doppio stint di guida molto positivo, che lo ha visto nelle fasi iniziali risalire quarto prima di rimanere coinvolto senza colpe in un contatto con la Aston Martin di Paul Dalla Lana (il canadese proprio per questo è stato poi punito con un drive through). Un contatto che non ha comunque impedito a Lacorte di rimanere sesto anche dopo il primo pit-stop.
A rilevarlo al volante è stato quindi Sernagiotto, che è pazientemente risalito prima quinto e poi quarto, andando anche ad occupare provvisoriamente il terzo posto. L’ultimo turno di guida è stato quello di Fuoco, quarto fino a pochi minuti dal termine, prima che una delle Porsche del Dempsey-Proton Racing venisse a sua volta rallentata da un altro drive through. È stato in quel preciso istante che per Cetilar Racing si è concretizzato un risultato che dà fiducia a tutto il team in vista del prosieguo della stagione.
Io, Giorgio e Antonio abbiamo completato un weekend difficile – ha spiegato un Roberto Lacorteraggiante – Il contatto nel Prologo di martedì con Kamui Kobayashi e l’ospedale. Poi in gara l’altro incidente in cui sono rimasto coinvolto con Paul Della Lana… Dopo tanti anni di sacrifici, inseguire e realizzare un obiettivo per tutti noi è un’emozione grande. La componente umana, oggi come sempre, in sei ore ininterrotte di bagarre, è stata fondamentale. Come fondamentale il supporto di Amato Ferrari e di tutti i suoi uomini. AF Corse significa eccellenza”.
Veniamo da quattro/cinque stagioni difficili. Sulla carta siamo sempre stati un ottimo equipaggio e con grandi aspettative, ma non è stato semplice dimostrarlo – ha commentato Giorgio Sernagiotto – Arrivare alla prima gara con in LMGTE e salire subito sul podio ci ha permesso di toglierci un peso non da poco. Sono felicissimo prima di tutto per Roberto, che ha sempre creduto in questo progetto e si meritava un risultato del genere. Per Antonio che è appena arrivato e naturalmente per me. Abbiamo ancora qualcosa da migliorare, come tutti i team. Adesso ci aspetta davvero una stagione interessante”.
Sono soddisfatto di questo risultato. Non dico che non me lo aspettavo del tutto, ma sono rimasto piacevolmente sorpreso che alla prima gara nel WEC abbia subito ottenuto un podio. Ringrazio il team e il coach Andrea Belicchi, che hanno fatto un ottimo lavoro. Siamo solo all’inizio, ma la strada è quella giusta“, ha aggiunto infine Antonio Fuoco.
Il prossimo appuntamento del Mondiale FIA WEC sarà la 8 Ore di Portimão, in programma nel fine settimana del 12 e 13 giugno.

Sesto posto in qualifica a SPA per la #47. E oggi la gara

Dal miglior tempo ottenuto lunedì nella prima sessione del Prologo al botto di martedì che ha visto suo malgrado protagonista Roberto Lacorte, coinvolto senza colpe in un contatto dalla Toyota di Kamui Kobayashi e poi pronto a ritornare in pista rendendosi ieri autore di una qualifica positiva conclusasi con il sesto responso di categoria.
Inizia con una terza fila, quella della LMGTE-Am, la nuova avventura tutta targata Ferrari 488 GTE EVO del team Cetilar Racing nel FIA WEC, in occasione della 6 Ore di Spa-Francorchamps, primo dei sei appuntamenti del Mondiale. Lacorte è infatti riuscito a collocarsi esattamente a metà schieramento al termine di una sessione interrotta per ben due volte con la bandiera rossa nei primi minuti, a causa dell’uscita di pista in “fotocopia” di due Porsche al Radillon.
Un risultato che è arrivato dopo il quarto tempo di categoria ottenuto nel terzo e conclusivo turno di prove libere che si è svolto sempre ieri da Antonio Fuoco, che assieme a Giorgio Sernagiotto e allo stesso Lacorte completa un equipaggio tutto tricolore.
Il potenziale c’è e si è visto. Bene i piloti e bene il team che, sempre con il supporto tecnico di AF Corse, sembra avere subito intrapreso la strada giusta.
Nelle tre sessioni di libereabbiamo lavorato soprattutto sulla messa a punto della vettura, cercando di capire se era più proficuo utilizzare in qualifica la gomma morbida o l’intermedia, che è quella che dobbiamo poi usare domani anche per il primo stint. Con la prima riusciamo a fare un giro veloce, ma chiaramente poi siamo al limite per il ritmo gara – ha spiegato Andrea Belicchi, presente in Belgio nel suo ruolo di coordinatore e coach – Poi abbiamo cercato di fare anche un buon lavoro sui piloti, specialmente con Roberto che doveva affrontare la qualifica. E le cose sono andate abbastanza bene”.
Oggi il via della gara è in programma alle 13.30, con la diretta su Eurosport 2 fino alle 15.30 e dalle 17.20 alle 19.45. Tutte le sei ore verranno inoltre trasmesse su www.eurosportplayer.com continuativamente dalle 13 alle 20.05.

La Ferrari 488 GTE Evo di Cetilar Racing in pista a SPA

Cetilar Racing è pronto a scendere in pista per la 6 Ore di Spa-Francorchamps che inaugura questo weekend (29 aprile/1 maggio) quella che per il team tutto italiano è la seconda stagione completa nel MondialeFIA WEC.

Un impegno che Cetilar Racing affronta con la Ferrari 488 GTE Evo gestita da AF Corse e divisa da Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto ed il nuovo arrivo Antonio Fuoco, mentre Andrea Belicchi inizia il suo nuovo impegno nelle vesti di drivers’ coordinator.

Dopo avere concluso il programma LMP2, per il team Cetilar Racing si tratta della prima uscita ufficiale in gara con una Ferrari 488 GTE Evo, con l’obiettivo di puntare a un risultato di rilievo nella classe Am.
E proprio sull’iconico tracciato belga di 7,004 km, lo scorso anno Cetilar Racing ha conquistato il suo migliore risultato della stagione, centrando l’ottavo posto assoluto e un quinto piazzamento nella propria classe.

La 6 Ore di Spa-Francorchamps è il primo dei sei appuntamenti del calendario 2021 e verrà seguita a ruota dalla 8 Ore di Portimão e dalla 6 Ore di Monza, unica tappa tricolore. Sarà invece l’89ª edizione della 24 Ore di Le Mans (la quinta per il team Cetilar Racing) a segnare il giro di boa della stagione nel mese di agosto, precedendo l’epilogo della 6 Ore del Fuji e della 8 Ore del Bahrain che si svolgerà alla fine di novembre.

A Spa intanto è stata oggi la prima sessione delle due giornate del Prologo ad accendere i motori e nella circostanza per la Ferrari 488 GTE Evo di Cetilar Racing è subito arrivato il miglior tempo di categoria, seguito dal quarto responso ottenuto nella seconda sessione. Le prove libere sono invece in programma giovedì e venerdì. Sempre venerdì, a partire dalle 18.20, si svolgeranno le qualifiche, che verranno trasmesse in differita su Eurosport 2 il giorno dopo.

La gara, della durata di sei ore, prenderà il via sabato alle 13.30 e andrà “live” sempre su Eurosport 2 fino alle 15.30 e dalle 17.20 alle 19.45. L’intero evento verrà inoltre trasmesso su www.eurosportplayer.com dalle 13 alle 20.05 di sabato.

Iniziare la stagione da Spa è veramente qualcosa di unico, perché il circuito ti trasmette delle emozioni straordinarie. Su questo tracciato la nostra Ferrari 488 GTE Evo ha la possibilità di esprimere al meglio il suo potenziale – ha spiegato Roberto Lacorte – Per noi piloti si tratta adesso di prendere la giusta confidenza con una vettura diversa da quella utilizzata in precedenza, ma con la quale abbiamo avuto tutti subito un ottimo feeling”.

Tornare nel WEC con una vettura competitiva è qualcosa che ci dà emozione – ha commentato Giorgio Sernagiotto – Penso che abbiamo il pacchetto giusto per potere nutrire delle aspettative importanti”.

È la prima volta per me qui a Spa con una vettura GT. Il feeling sembra buono, anche se ovviamente c’è ancora da lavorare sul passo gara“, ha aggiunto infine Antonio Fuoco.

Presentata la nuova stagione nel FIA WEC

Tante le novità per una stagione che preannuncia un’inedita ed avvincente sfida nel Mondiale FIA WEC.

Oggi, presso l’headquarter di Piacenza della AF Corse, Cetilar Racing ha reso noti i suoi programmi 2021 nell’ambito di una presentazione on-line condotta da Carlo Genta di Radio24 e a cui sono intervenuti diversi ospiti illustri ed addetti ai lavori. Programmi che vedranno il team di Roberto Lacorte affrontare il World Endurance Championship, massimo campionato riservato alle vetture Sportscar e GT, con una Ferrari 488 GTE supportata appunto dalla AF Corse. E proprio nella sede di Piacenza è stata rivelata la livrea della vettura, come sempre contraddistinta dalla classica colorazione azzurro/verde e dal numero 47.

Si chiude pertanto un ciclo, quello della Dallara LMP2, delle quattro 24 Ore di Le Mans tutte portate a termine, dell’impegno pluriennale nell’European Le Mans Series e poi appunto nel Mondiale FIA WEC, che rimane uno dei punti di congiunzione tra passato, presente e futuro. E si aprono altri scenari, con un equipaggio top che vedrà lo stesso Roberto Lacorte alternarsi al volante con Giorgio Sernagiotto ed il giovane Antonio Fuoco, prodotto della Ferrari Driver Academy, che ha già debuttato con i colori Cetilar Racing in occasione dell’edizione più recente della 24 Ore di Daytona disputatasi nel mese di gennaio.

Scende invece idealmente (e non solo) dall’abitacolo Andrea Belicchi, che dall’alto della sua esperienza continuerà comunque a svolgere un ruolo di fondamentale importanza all’interno del team, rivestendo questa volta i panni di driver coordinator e trasmettendo alla squadra tutto il proprio know-how.

L’obiettivo di Cetilar Racing è puntare dritto al titolo Mondiale GTE Am, consapevoli di avere a disposizione una vettura super competitiva e a fronte dell’ormai consolidata partnership con AF Corse, la struttura di Amato Ferrari legata a doppio filo alla Casa di Maranello.

“Racing with Ferrari” sarà un’emozione unica. Come sarà un’esperienza straordinaria disputare la quinta 24 Ore di Le Mans in programma nel weekend del 21 e 22 agosto, la prima per Cetilar Racing con una vettura GT e con una Ferrari.

La stagione 2021 si aprirà ufficialmente tra una settimana, con i test di Barcellona del 6 e 7 aprile. Sei in tutto gli appuntamenti. A inaugurare il calendario sarà la 6 Ore di Spa-Francorchamps, il primo weekend di maggio. Il 13 giugno sarà la volta della 8 Ore di Portimão. La terza tappa è la 6 Ore di Monza del 18 luglio. Poi un mese di pausa, che precederà la 89ª edizione della 24 Ore di Le Mans. Quindi le due trasferte intercontinentali della 6 Ore del Fuji (26 settembre) e della 8 Ore del Bahrain (20 novembre).

ROBERTO LACORTE: “Iniziamo una nuova sfida con delle aspettative importanti. Questa volta non parteciperemo per partecipare… ma con l’obiettivo concreto di fare non solamente un buon lavoro, ma di raccogliere i risultati che il nostro team si merita dopo anni di digiuno. Abbiamo il team migliore e la vettura migliore con una livrea affascinante che rappresenta l’Italia e l’eleganza”.

GIORGIO SERNAGIOTTO: “Nell’onda dell’entusiasmo posso dire che le aspettative sono alte, perché abbiamo tutto per fare bene. La line-up dei piloti è “veloce”, la vettura sicuramente è iper competitiva, con un team straordinario. Adesso dobbiamo dare il 100 per cento mettere insieme tutti i pezzi e portare a casa quello che ci aspettiamo”.

ANTONIO FUOCO: “Appena vista la vettura dal vivo sono rimasto piacevolmente impressionato subito dalla livrea, con un look molto aggressivo. Speriamo di potere essere aggressivi anche in pista. Siamo carichi e non vediamo l’ora di iniziare. Sicuramente saremo competitivi. Daremo il massimo per ottenere un ottimo risultato”.

Daytona (foto Taccola)