Cetilar Racing chiude la 6 Ore di Spa al quinto posto

Un’altra gara portata a termine per il team Cetilar Racing, che ha centrato il quinto posto della LMP2 e l’ottavo assoluto (il migliore ottenuto fino ad ora nel corso della stagione 2019-2020) nella 6 Ore di Spa-Francorchamps, sesto degli appuntamenti del Mondiale FIA WEC
Una gara sicuramente difficile. Non solo per le condizioni meteo, con la pioggia intensa che ha reso necessario nelle fasi iniziali l’intervento della safety car. Ma soprattutto per tutta una serie di circostanze che hanno reso impossibile fare meglio.
Alla fine per la Dallara n.47 gestita dalla AF Corse e portata in pista da Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi è arrivato il massimo risultato possibile.
Abbiamo dimostrato che anche in condizioni difficili ci potevamo essere. Ma abbiamo una vettura che ha risentito di tutte le problematiche legate al mancato sviluppo – ha commentato Roberto Lacorte – Per fare un esempio, con la pioggia era quasi impossibile avere una visuale chiara da dentro l’abitacolo. Mi spiace molto, perché sia io che Andrea e Giorgio abbiamo guidato veramente bene. Del resto in un Mondiale come il FIA WEC a contare sono proprio i particolari. Purtroppo non abbiamo avuto dalla Dallara il supporto che volevamo. Cetilar Racing ha investito tanto, con il cuore e le risorse. Ma noi guardiamo avanti, dal momento che abbiamo già un progetto ambizioso per il prossimo anno, che porteremo avanti con AF Corse e di cui sveleremo i dettagli in un altro momento”.
Dopo avere ottenuto nelle qualifiche di venerdì il settimo responso assoluto, a sostenere il primo stint di guida è stato proprio Lacorte, che è riuscito ad imporre un passo regolare. Con lo scorrere dei minuti, la pioggia ha iniziato a diminuire e dopo la prima ora è salito in macchina Sernagiotto, poi rilevato al volante da Belicchi. Un ciclo che si è ripetuto nelle tre ore successive, che non hanno fatto registrare grosse variazioni, fatta eccezione per la safety car intervenuta a un’ora e 20 minuti dalla fine per il grosso ma fortunatamente incruento incidente che ha coinvolto l’Alpine di Thomas Laurent.
Il prossimo appuntamento sarà quello più importante dell’anno. Ovvero la 24 Ore di Le Mans, in programma nel fine settimana del 19 e 20 settembre e a cui il team Cetilar Racing prenderà parte per il quarto anno consecutivo dopo avere portato a termine tutte le tre precedenti edizioni.

Il ritorno in pista per la 6 Ore di Spa-Francorchamps

Sette chilometri e qualche metro di adrenalina pura, nel verde della foresta delle Ardenne Blu. Proprio come il colore dominante della livrea della Dallara LMP2 numero 47 che, assieme all’intero circus del Mondiale FIA WEC, riaccenderà i motori non soltanto idealmente. 
Esattamente dopo una pausa di 172 giorni, il team Cetilar Racing torna questo weekend in pista per affrontare la 6 Ore di Spa-Francorchamps che segna a tutti gli effetti la ripartenza nel contesto di un calendario completamente rivisto, con la 24 Ore di Le Mans in programma dopo metà settembre e quest’anno eccezionalmente a porte chiuse.
In Belgio, nel fine settimana, Roberto LacorteGiorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi torneranno ad alternarsi al volante della vettura gestita dalla AF Corse, con cui completano un pacchetto “all made in Italy”. 
Per molti quella di Spa è una delle piste più belle. Sicuramente un tracciato storico, teatro di numerose sfide di uomini e marche. Eau Rouge, Raidillon, Blanchimont, la Bus Stop, La Source, Stavelot ed il lungo rettilineo del Kemmel, dove si raggiungono le velocità più elevate dell’intera stagione, sono dei luoghi storici di devozione motoristica. Questa classica di Spa rappresenta un atto di autentica venerazione, per tanti anni scenario del Campionato Mondiale Sport best generic valium online ultram seller Prototipi, in passato vinta da mostri sacri ed autentiche leggende dell’automobilismo. Una lista di nomi lunghissima, tra cui figurano anche diversi italiani: Ludovico Scarfiotti, Arturo Merzario, Mauro Baldi e Riccardo Patrese.
Alla sua prima stagione nel WEC, il team Cetilar Racing anche in questa occasione cercherà di portare a casa un risultato che sia all’altezza dell’impegno profuso da tutti. 
Al debutto di Silverstone dello scorso settembre, era subito arrivato un sesto piazzamento di classe. Poi i due settimi posti del Fuji e di Shanghai, il nono del Bahrain e l’ottavo conquistato nella Lone Star Le Mans disputatasi sul tracciato di Austin lo scorso febbraio. Tutto ciò prima del lockdown generale.
Il weekend di Spa entrerà nel vivo oggi pomeriggio alle 16.25 con il primo turno di prove libere. Le altre due sessioni sono in programma domani a partire dalle 9.30 e dalle 14 e precederanno le qualifiche, con il semaforo verde in corsia box alle 18.

La gara scatterà infine il sabato di ferragosto alle 13.30, per concludersi appunto sei ore più tardi. Collegamenti in diretta Tv su Eurosport a partire dalle 13.15. Anche Sportitaliatrasmetterà l’evento.