Cetilar Villorba Corse è il Team of the Year della ELMS

Cerimonia di premiazione a sorpresa per la compagine italiana dopo la 4 Ore di Portimao, prestigioso riconoscimento che celebra il “team spirit” e i valori che la squadra diretta da Raimondo Amadio e l’equipaggio formato dai piloti Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi hanno condiviso

Portimao (Portogallo), 23 ottobre 2017. E’ arrivata a sorpresa la premiazione come Team dell’Anno 2017 per Cetilar Villorba Corse, celebrata dalla European Le Mans Series domenica in tarda serata nella cerimonia organizzata dopo la disputa della 4 Ore di Portimao, gara che ha concluso la stagione. Un finale che per la squadra tutta italiana diretta da Raimondo Amadio rappresenta il miglior viatico in vista del 2018 ma anche la conferma di quanto professionale e allo stesso tempo denso di passione sia stato il percorso intrapreso dal 2015 nel mondo dell’endurance internazionale, iniziato con il progetto “Road to Le Mans” in LMP3, diventato poi “Italian Spirit of Le Mans” in LMP2 e partecipazione anche alla leggendaria 24 Ore francese.

Proprio sottolineando il “team spirit” collettivo dimostrato e quanto fatto nella serie internazionale, Gérard Neveu, direttore della ELMS, e Pierre cheap ultram online Fillon, presidente dell’ACO, hanno premiato il team principal di Cetilar Villorba Corse e il pilota Roberto Lacorte, che ha condiviso l’abitacolo della Dallara P217 con Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi, concludendo la serie internazionale con il quinto posto assoluto ottenuto in Portogallo.

Il gentleman driver pisano ha commentato durante la serata di consegna del trofeo di “Team of the Year”: “Per noi è un momento molto significativo perché esalta tutta la passione, la lungimiranza, l’intraprendenza, le capacità e il lato umano di questa squadra. Grazie a ELMS e ACO per l’opportunità di poter celebrare questi valori da un palcoscenico così prestigioso come quello dell’endurance internazionale, ma anche grazie a tutti i ragazzi e al nostro team principal Raimondo Amadio. Questo premio ci dà ulteriore convinzione per la prossima stagione, quando torneremo a competere con ancora più emozione e passione”.

Amadio ha poi concluso: “E’ un riconoscimento ‘vero’ che il team e l’intero staff meritano e fa ancora più piacere quando non te lo aspetti. L’ennesima testimonianza a coronamento di una stagione esaltante che ci ha sempre visto protagonisti”.

Positivo finale per Cetilar Villorba Corse nella ELMS a Portimao

Con il quinto posto alla 4 Ore portoghese sulla Dallara P217 del team italiano, Lacorte-Sernagiotto-Belicchi eguagliano il miglior risultato stagionale colto anche nel round casalingo a Monza prima della 24 Ore di Le Mans. Amadio: “Il modo più bello per concludere un’annata importante e per pianificare il futuro”

Portimao (Portogallo), 22 ottobre 2017. Obiettivo centrato a Portimao per la Cetilar Villorba Corse. Il team italiano, l’unico tricolore fra i prototipi di classe LMP2, grazie a una strategia perfetta ha concluso positivamente la stagione cogliendo il quinto posto assoluto alla 4 Ore di Portimao nel sesto e ultimo round dell’European Le Mans Series 2017. Per i piloti Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Andrea Belicchi, sempre consistenti al volante della Dallara P217 durante la gara endurance disputata su uno dei tracciati più ostici dell’intero campionato, hanno così eguagliato il miglior risultato stagionale nella serie promossa dall’ACO Le Mans, dove avevano concluso quinti sotto la bandiera a scacchi anche nel benaugurante appuntamento casalingo di Monza, un mese prima di partire per la 24 Ore di Le Mans, https://www.mysuitesandco.com/PHARMAZONE/valium/ l’appuntamento del Mondiale Endurance che rimane il fiore all’occhiello del 2017 targato Cetilar Villorba Corse.

Così commenta a fine weekend il team principal Raimondo Amadio: Sapevamo che la trasferta portoghese presentava delle difficoltà maggiori, dovute perlopiù a un circuito impegnativo come Portimao, ma abbiamo programmato una strategia sempre efficace e dopo delle qualifiche positive, dove abbiamo colto il settimo tempo, il migliore fra le Dallara, in gara abbiamo ulteriormente guadagnato posizioni grazie anche alla costanza dei piloti, che hanno completato al meglio il lavoro di squadra. Non era affatto semplice ottenere certi piazzamenti nell’annata d’esordio in una classe combattuta e di livello come la LMP2, oltretutto su un prototipo anch’esso alla prima assoluta. La stagione è stata importante e ci ha visto debuttare brillando pure alla 24 Ore di Le Mans, concluderla con un risultato per noi così positivo è il modo più bello e ci motiverà ulteriormente nel pianificare concretamente il futuro, che riserverà diverse novità.

Comunicato Stampa: ErregiMedia