Il report della 4 Ore del Red Bull Ring

Cetilar Villorba Corse è ritornata dalle battaglie vissute alla 4 Ore del Red Bull Ring, impegnativo terzo round dell’European Le Mans Series 2018 con ben 42 auto al via, nel quale domenica scorsa l’equipaggio formato da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e Felipe Nasr ha lottato a lungo con i diretti rivali della classe LMP2 al volante della Dallara P217 Gibson.
La gara endurance disputata in Austria ha rivelato alcune insidie che il team italiano – che dopo un promettente avvio (costantemente in lotta per la top-5) aveva scommesso sull’arrivo della pioggia, poi non arrivata – ha cercato di superare al meglio mantenendo regolarità di prestazioni e concludendo all’undicesimo posto assoluto, piazzamento condito dalla premiazione come miglior equipaggio con un pilota “Bronze” al traguardo (Roberto Lacorte era stato anche il più veloce fra i gentlemen drivers nel Bronze test del venerdì).
Archiviata la trasferta austriaca, dove Cetilar Villorba Corse era riuscita anche a entrare in top-10 nelle prove ufficiali come miglior Dallara in qualifica, ora la squadra valium vs tramadol diretta da Raimondo Amadio guarda già al prossimo appuntamento della ELMS, ovvero Silverstone, trasferta inglese, una delle più probanti del calendario, in programma a metà agosto in concomitanza con il Mondiale Endurance dove la squadra porterà in pista alcune novità aerodinamiche.
Il team principal Amadio commenta al rientro dall’appuntamento austriaco: “Innanzitutto siamo soddisfatti per la vittoria nel trofeo dei piloti Bronze. Un riconoscimento che senza dubbio avvalora ancora una volta l’impegno di Roberto Lacorte in un campionato di alto profilo professionistico. Poi a livello assoluto al Red Bull Ring speravamo e credo anche meritassimo di raccogliere qualcosa in più, soprattutto per l’ottima prima parte di gara. La fortuna non ci ha aiutato complice anche il fatto che l’attesa pioggia, sulla quale avevamo scommesso, non sia poi arrivata. Ora siamo già al lavoro per la prossima tappa. Sono in arrivo delle piccole evoluzioni aerodinamiche sull’anteriore del nostro prototipo e puntiamo a ripartire bene proprio da Silverstone in vista del finale di stagione”.

Cetilar Villorba Corse di scena al Red Bull Ring

Dopo l’estenuante recupero alla 24 Ore di Le Mans 2018, Cetilar Villorba Corse rientra nell’European le Mans Series, dove è attesa a nuove sfide nel terzo appuntamento stagionale, di scena alla 4 Ore del Red Bull Ring da oggi fino a domenica 22 luglio in Austria.

Il team italiano diretto da Raimondo Amadio si ripresenta al via nella classe regina dei prototipi LMP2 schierando la Dallara P217 motorizzata Gibson per l’equipaggio formato da Roberto Lacorte, Giorgio Sernagiotto e il brasiliano già F1 Felipe Nasr. I tre e la squadra sono reduci dall’autentico miracolo sportivo vissuto insieme a Le Mans, dove il mese scorso Cetilar Villorba Corse ha tagliato il traguardo per il secondo anno consecutivo concretizzando una rimonta infinita, mentre in ELMS l’ultimo impegno era stato in maggio alla 4 Ore di Monza, round casalingo che il team ha affrontato dimostrando un’elevata competitività, così come riuscì a fare lo scorso anno proprio sul circuito che sorge a Spielberg. Sono 42 (con ben 18 LMP2) le vetture cheapest valium online iscritte alla 4 Ore austriaca, che accende i motori questa mattina con la prima sessione di prove libere. Sabato la seconda a partire dalle 9.15, mentre dalle 13.40 semaforo verde per le qualifiche. Domenica 22 luglio il via della gara alle 12.00, con diretta tv su SportItalia della prima e dell’ultima ora (quindi dalle 12 alle 13 e dalle 15 alle 16) e live streaming completo su www.europeanlemansseries.com.

Il team principal Amadio commenta alla vigilia dell’appuntamento austriaco: “Dopo la pazzesca avventura di Le Mans ritorniamo in ELMS con la tappa del Red Bull Ring, circuito sulla carta a noi favorevole che speriamo ci porti dei buoni risultati considerando che pure l’anno scorso, prima di uno sfortunato contatto, siamo stati costantemente nelle zone alte della classifica. Il campionato è ancora lungo e impegnativo con quattro appuntamenti in calendario. Lo sforzo sarà massimo nel cercare di agguantare un podio prima della fine della stagione”.